L’acciaio Corten è un materiale versatile che permette di combinare efficienza ed estetica. Grazie alle sue proprietà strutturali risulta essere la risposta giusta alle esigenze dell’edilizia moderna.

Il Corten è stato definito un metallo “vivo”, perché capace di autorigenerarsi. Resistente alla corrosione atmosferica e alle sollecitazioni meccaniche, occupa un ruolo primario tra gli acciai a elevata resistenza meccanica e a basso contenuto di elementi di lega.

Dall’edilizia civile alle applicazioni industriali, l’acciaio Corten è un materiale che devi conoscere per poterne sfruttare le innumerevoli proprietà. Vediamo quali sono le sue caratteristiche principali e perché sta diventando un acciaio indispensabile nella costruzione.

Acciaio corten: acciaio strutturale senza limiti

Brevettato nel 1933, a partire dagli anni ’60, l’acciaio corten è sempre più apprezzato e utilizzato nell’edilizia. La sua particolarità è costituita dalla patina protettiva che si crea sulla sua superficie e gli dona il caratteristico colore bruno ruggine. La patina superficiale protegge l’acciaio nel tempo, donandogli un’elevata resistenza alla corrosione degli agenti atmosferici.

La grande novità dell’acciaio corten è la sua capacità di autorigenerarsi e autoproteggersi. Arrugginire per l’acciaio corten fa parte di un processo di ossidazione controllato e calcolato. Infatti, se questa particolare ruggine che lo riveste viene graffiata, la lega dell’acciaio ossidato corten genera automaticamente una nuova pellicola protettiva. Ecco dunque la grandiosità di questo materiale: il corten si rigenera e si preserva da solo.

Lo dice la parola stessa, il nome cor-ten è stato scelto, per questo acciaio, proprio per le sue peculiari caratteristiche:

  • COR-rosion resistance (alta resistenza alla corrosione)
  • TEN-sile strength (elevata resistenza meccanica)

La formazione della patina passivante avviene nel caso in cui il corten sia esposto all’atmosfera e sottoposto a cicli di bagno e asciugatura.

Quindi, il Corten si comporta come un comune acciaio nel caso di:

  • Ristagni d’acqua;
  • Ambienti con cloruri;
  • Applicazione di pitture o cere protettive.

Corten: i 3 tipi di acciaio

Ad oggi sono 3 i Tipi di Acciaio Corten che puoi trovare in commercio. Vediamo in cosa si differenziano:

  • Acciaio Corten A: È il cosiddetto ‘corten al fosforo‘. Viene utilizzato in applicazioni architettoniche come facciate, ponti, elementi di arredo urbano, camini e container. Rispetto ai comuni acciai al carbonio, offre una resistenza alla corrosione 8 volte superiore.
  • Acciaio Corten B o ‘corten al vanadio‘. È adatto a costruzioni soggette a forti sollecitazioni, perciò viene utilizzato nella viabilità, in tubazioni, ciminiere, silos, barriere stradali, container, ponti e facciate continue in edilizia.
  • Acciaio Corten C: è una novità sul mercato. La sua resistenza meccanica è ampiamente superiore a quella dei tipi Corten A e B. La lamiera corten di tipo C viene quindi utilizzata per costruzioni soggette a elevate sollecitazioni meccaniche.

Per approfondire: 7 motivi per costruire edifici con strutture in acciaio

Il falso corten: come riconoscerlo

Con il successo dell’acciaio corten e l’ampliarsi della richiesta, sul mercato sono comparse, purtroppo, anche delle imitazioni. In genere, chi tenta di spacciare per lamiere corten altri materiali, utilizza i seguenti procedimenti:

  • metallizzazione: è l’applicazione di una sottile lastra corten su una struttura di acciaio al carbonio. Come per un comune acciaio, scalfendo la superficie, il metallo sottostante non formerà la patina protettiva tipica del corten e si ossiderà dando il via alla formazione della ruggine.
  • ossidazione semplice: la classica ossidazione del ferro produce una ruggine simile a quella del corten (il cosiddetto effetto corten), ma in questo caso la ruggine tende a staccarsi dal ferro, deteriorando il materiale.
  • verniciatura: è un semplice processo in cui viene applicata una vernice effetto ruggine. L’effetto visivo è artificiale, uniforme e, a differenza delle lastre acciaio corten, non muta nel tempo.

È importante assicurarsi di acquistare acciaio corten certificato. Gli acciai su cui è stato applicato un “trattamento corten”, possono causare conseguenze disastrose.

Principali utilizzi dell’acciaio Corten

L’acciaio corten sta vivendo un momento di grande espansione. Le sue speciali qualità consentono di trovare soluzioni specifiche per rispondere alle necessità di svariati settori:

  • edilizia (strutture portanti, infissi…)
  • architettura e arredo (facciate, arredo urbano, outdoor e interior design …)
  • viabilità (ponti, infrastrutture dei trasporti, vagoni…)
  • stoccaggio (serbatoi, condotti, container, depositi…)

Il corten è un acciaio molto apprezzato da architetti e ingegneri, che lo scelgono per le sue qualità cromatiche e per la sua eccellenza tecnica. Infatti, grazie al corten è anche possibile ridurre il peso delle costruzioni, offrendo risultati solidi e duraturi.

Vantaggi e svantaggi dell’acciaio corten

Il corten presenta numerosi vantaggi, il primo è sicuramente di tipo economico. Rispetto ai comuni acciai, il costo del corten è più contenuto, poiché è possibile garantire altissime prestazioni, anche con uno spessore minore di materiale. Questo, significa che le strutture saranno anche più leggere.

Riassumiamo quindi i principali vantaggi del corten:

  • costi contenuti;
  • resistenza a sollecitazioni meccaniche;
  • resistenza a agenti atmosferici;
  • poca manutenzione necessaria;
  • duttilità nelle lavorazioni (forgiatura, curvatura, saldatura, ect.);
  • lunga durata nel tempo;
  • totalmente riciclabile.

Anche se sono pochi, il corten può avere qualche svantaggio. Ad esempio:

  • l’elevato costo di produzione (in parte, recuperato grazie all’impiego di minor materiale rispetto all’acciaio tradizionale);
  • la necessità di una manodopera qualificata per la sua messa in opera;
  • parte della patina, lavata via dagli agenti atmosferici, può cadere a terra e macchiare materiali a diretto contatto con il corten.

Acciaio corten e sostenibilità, la combinazione perfetta

L’acciaio corten è riciclabile al 100%. È un materiale naturale, sostenibile ed estremamente duraturo. Può essere riciclato all’infinito mantenendo inalterate le sue proprietà.

Il riciclo dell’acciaio previene il consumo di altro petrolio, riducendo così le emissioni di CO2. È anche per queste sue qualità di sostenibilità ambientale che, siamo sicuri, il corten sarà sempre più utilizzato in futuro.

Acciaio corten: il fascino dell’acciaio senza tempo

Seppur risalga agli anni ’60 la sua prima applicazione, possiamo parlare dell’acciaio corten come di un materiale di ultima generazione, grazie alle sue continue evoluzioni tecniche. Il corten deve il suo successo alle caratteristiche che lo rendono unico e sempre più protagonista di un’architettura sostenibile.

La sua capacità di resistere a forti stimolazioni meccaniche, alla corrosione degli agenti atmosferici, assieme al suo aspetto estetico, lo rendono uno dei materiali più promettenti, su cui puntare nel prossimo futuro.

Stai cercando dove comprare acciaio corten?

Contattaci e ti forniremo il supporto necessario per realizzare il tuo progetto.

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull'uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Con la prosecuzione della navigazione oltre questa informativa acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la nostra cookie policy